Discriminazione Ipocrita!

Qui si esagera, qui si vuol far passare tutti come dei razzisti per dei cori goliardici che da sempre hanno fatto parte del folclore che ha caratterizzato
il tifo negli stadi di tutto il mondo!!! Cori che fanno parte della cornice della partita e chi li subisce controbatte con altrettanta goliardia... 

Qui ci vogliono tappare anche la bocca chiudendo gli stadi con delle motivazioni e interpretazioni della legge assurde, calpestando il più sacrosanto dei diritti: La libertà!!

Anche la bocca perchè la nostra Libertà è già stata messa a dura prova:

  • Vietati gli striscioni
  • Vietati i tamburi
  • Vietati i megafoni
  • Vietate le trasferte senza tessera ( sembra una legge degli anni 30 quando per vivere avevi bisogno della tessera del partito )
  • Obbligo di biglietto nominale
  • Vietati gli ombrelli quando piove ( anche per le persone anziane )


Tra poco chiameranno Militello ( Striscia la notizia ) come testimone a carico dell'accusa per chiudere il resto delle curve d'Italia. 

Non vogliamo entrare nel merito della scelta di essere Ultras,  ma quello che sta succedendo in questi giorni esula da questa scelta, qui vogliono toccare la libertà di tutti! 

Questi sconsiderati ci vogliono portare a tifare la squadra come vogliono loro che hanno interessi più grandi e ben diversi della vera e pura passione che porta noi a seguire la squadra dal vivo e non in televisione!

Ci uniamo in coro ai Napoletani, per sempre nostri rivali,  ma con la mentalità che ci accomuna nel non accettare i soprusi di una politica sporca che cerca di spostare l'attenzione 
dei veri problemi Italiani verso lo sport che più di tutti noi amiamo!
Siamo solidali ai nostri gemellati Milanisti che invitiamo tutti a venire a tifare e sfottere inseme a noi i nostri prossimi avversari, e se per questo chiuderanno anche la nostra Curva,
impareranno che non potranno mai chiuderci la bocca!

Ci vogliono anche condannare per la presa di posizione sul minuto di silenzio non rispettato Sabato scorso: il nostro è stato un messaggio chiaro ai nostri politici che
non è con il lutto nazionale decretato ad arte per ottenere consenso politico che ci si asciuga la coscienza per una tragedia annunciata da tempo! Troppo facile dare del razzista
a chi non la pensa come loro.

Discriminazione territoriale?! Ma fateci il piacere, ma se fino a mai ci si sfotte tra oratori dello stesso comune.... Si chiama campanilismo, senso di appartenenza ed è intrinseco 
in ogni uomo e della tradizione italiana!!!

Ovviamente non ci aspettiamo nulla dai Media italiani, la libertà di espressione dovrebbe essere il loro cavallo di battaglia, dovrebbero esimersi da elargire giudizi di valore e riportare le notizie a 360° e confidiamo che qualche giornalista ancora creda in questo valore e dia il giusto peso anche a chi subisce queste prese di potere ipocrite!

Ci sbattono sempre in faccia le loro leggi e regole, noi ci limitiamo a ricordare l'articolo della costituzione che più rende l'individuo libero di esistere:

ART. 3
Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Sabato ci recheremo a La Spezia e, augurandoci che gli Spezzini facciano lo stesso con noi, canteremo per 90 minuti:" Noi non siamo degli Spezzini!" e... non basterà chiuderci lo stadio per chiuderci la bocca!

Curva Nord Brescia

31/01/2014